Castel Giorgio è il primo Comune a Banda Ultra Larga nelle aree bianche

Si è tenuto il primo agosto, nel Comune di Castel Giorgio (TR) – il primo delle aree bianche –, l’evento  per l’apertura della commercializzazione della fibra ottica realizzata in virtù del ‘Piano Strategico Nazionale Banda Ultra Larga’ che renderà possibili le connessioni ultra veloci a internet, abilitando cittadini e imprese alle nuove opportunità della trasformazione digitale.

Ancitel, in veste di partner insieme a Legautonomie e Leganet del progetto Crescita Digitale in Comune finanziato dal MISE, era presente all’evento e proprio lo scorso 6 febbraio il progetto aveva ospitato i referenti della Regione Umbria in un webinar in cui, grazie all’illustrazione del responsabile delle infrastrutture digitali, Graziano Antonielli che ha moderato anche l’evento di oggi, veniva illustrato il “modello umbro” per la concessione delle autorizzazioni per l’avvio dei lavori nei comuni umbri.

Ad aprire i lavori della giornata è stato il Presidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli, che ha ricordato che il Comune di Castel Giorgio è stato anche il primo cantiere avviato nel giugno del 2018. Il Presidente ha anticipato che entro il 2020 verranno collegati in Banda Ultra Larga 307820 abitanti della Regione Umbria.

Durante l’evento il Presidente di Ancitel, Gioacchino Cuntrò, ha incontrato il Sindaco di Castel Giorgio, Andrea Garbini, invitandolo al prossimo webinar che verrà realizzato nell’ambito del progetto Crescita Digitale in Comune. Il Sindaco Garbini ha dato la sua disponibilità ad illustrare i vantaggi della Banda Ultra Larga nella propria comunità, ripercorrendo quella che è stata definita dall’AD di Open Fiber Elisabetta Ripa: “una sintesi di tutto il lavoro fatto”.

Anche il Resp. Affari Istituzionali di Infratel, Guido Citerni, nel corso del suo intervento, ha definito il modello umbro come una eccellenza nel Piano BUL con il 100% dei progetti approvati.

I rappresentanti del MISE, presenti all’evento, hanno fatto riferimento alla riunione COBUL  dello scorso 17 luglio che ha dato il via alla fase due del Piano e che ha varato nuove misure a sostegno della domanda.
Al termine della presentazione il responsabile delle infrastrutture digitali della Regione Umbria, Graziano Antonielli, ha incontrato il Presidente di Ancitel per concordare un nuovo appuntamento on-line sulla piattaforma www.crescitadigitaleincomune.it  in cui fare il punto della situazione sullo stato dell’arte del Piano BUL anche in considerazione del completamento di questi cantieri.

5 Agosto 2019

MISE
Direzione Generale per i Servizi di Comunicazione Elettronica, di Radiodiffusione e Postali

Crescita Digitale in Comune

Progetto finanziato dal Ministero dello sviluppo economico

BUL
Strategia italiana per la Banda Ultra Larga per fare dell’Italia un paese più veloce, più agile, meno burocratico, più moderno.

Su
Crescita Digitale in Comune